a Grosseto successo per l’iniziativa

Mare per tutti 2020 fa il pieno di presenze anche con il Coronavirus. La 22esima edizione dell’iniziativa che dal 28 giugno al 13 settembre ha consentito alle persone diversamente abili, residenti e non, di usufruire per una settimana al mese di una postazione gratuita.

L’iniziativa, portata avanti grazie a numerosi stabilimenti di Principina a Mare e Marina di Grosseto, ha fatto registrare una buona partecipazione, nonostante questa estate sia stata condizionata dall’emergenza Covid-19.

Mare per tutti, Coronavirus non ferma l’iniziativa

Numeri diversi rispetto al 2019, quando le persone che hanno usufruito del servizio sono state 111, quest’anno, rivela Antonfrancesco Vivarelli Colonna, sindaco di Grosseto.

“Le adesioni sono state 87, ma va sottolineato che l’edizione di quest’anno è partita con un mese di ritardo a causa del coronavirus e che gli stabilimenti hanno dovuto affrontare varie problematicità legate al rispetto delle distanze e delle igienizzazioni”, aggiunge il sindaco.

Bilancio tutto sommato positivo per Mare per Tutti, commenta la fascia tricolore. “Ancora una volta siamo riusciti a veicolare un messaggio concreto di inclusività per tutte quelle persone con disabilità che con forza e coraggio affrontano la vita di tutti i giorni – aggiunge – La sinergia tra cultura, sociale e turismo ha reso Grosseto capitale del mare integrato gratuito per persone disabili”.

Chi ha usufruito dei servizi

La postazione, composta da un ombrellone e due lettini (o sdraio), è stata offerta ai possessori di un’invalidità totale riconosciuta o di una grave forma di disabilità certificata. Quest’anno sono arrivati in maggioranza vacanzieri da fuori provincia, venuti a conoscenza del progetto tramite internet e proprio in rete hanno lasciato ringraziamenti per la cortesia e l’accoglienza negli stabilimenti partecipanti.

LEGGI ANCHE: Nel Salento un’isola fisioterapica in acqua: terza edizione de il Mare di tutti

“Anche quest’anno – dichiarano il vicesindaco e assessore al Turismo Luca Agresti e l’assessore alle Politiche sociali Mirella Milli – ringraziamo la responsabile dello sportello Infohandicap dell’Urp del Comune, Lorella Ronconi, per l’impegno con il quale porta avanti progetti di così alto valore sociale, i gestori degli stabilimenti, la società cooperativa il Melograno e l’associazione Balneari Grosseto. “Mare per tutti” riesce a garantire un’occasione di svago e di relax in tutta sicurezza e tranquillità”.

Di seguito l’elenco degli stabilimenti che hanno aderito al progetto in questa stagione: le Nazioni, Grifomare beach, Bertini, Tropical, Kursaal, Gabry, la Rotonda, Nettuno, Gondoletta, Moderno, Paperino, Oscar, il Faro, Sirena, il Lido, Rosmarina, Moreno beach, Moby Dick, Miramare, Cral Poste, Gabbiano Azzurro, Pineta, Stella, Ricci di Mare, Vacanze.

Source link

Altri articoli dell'impresa

ecco il nuovo regime di calcolo

Imponibile iva su leasing e noleggi nautici: l’agenzia delle entrate chiarisce il nuovo regime di calcolo,  Cecchi: “pur negli esigui spazi che la commissione ue