BYD Group ha presentato il nuovo concept Bravo 75 a tre propulsori ibridi


Bravo Yacht Design Group (BYD) ha condiviso le prime immagini e gli schizzi del loro ultimo concetto di design di superyacht Bravo 75. Ispirato agli yacht a vela, il concetto di 75 metri è molto diverso da altri progetti simili in questa gamma.

Con sede a Barcellona e Palma di Maiorca, BYD Group offre un servizio completo di progettazione e architettura navale per la nuova costruzione di barche a vela e motoryacht e refit, lavorando in collaborazione con costruttori di yacht o direttamente con gli stessi proprietari di yacht.

“Questo concetto di 75 metri con un eliporto ha un profilo molto particolare e si distingue per varie caratteristiche del suo aspetto esterno”, hanno affermato Tià Simó e Raúl Gonzalo, co-fondatori e partner di BYD Group. “Lo scopo di questo concetto è quello di offrire una nuova esperienza di yacht per l’armatore. Un comfort impareggiabile da molti punti di vista e una nuova visione della vita su uno yacht durante la navigazione o all’ancora. Il suo elegante scafo si ispira ai profili delle barche a vela e la curva da poppa a prua rappresenta la rottura tra lo stile del motor yacht e lo stile della barca a vela “.

Bravo 75 concepito da Tià Simó e Louis Quin

Concepito da Tià Simó e Louis Quin, il design è senza tempo e sofisticato. Gli accessi laterali consentono di portare tutti i tipi di giocattoli dentro e fuori dal garage, senza alterare la vista o lo spazio. Il ponte di poppa offre, all’ancoraggio, spazio al sole e accesso diretto al mare.

“Un altro punto di forza di questo concept, che rappresenta il cuore stesso dello yacht, è il flybridge”, hanno commentato Simó e Gonzalo. “Lo spazio della vasca idromassaggio è modulare e offre una vista panoramica sul paesaggio circostante. Grazie alle pareti scorrevoli in vetro, gli ospiti possono godere della vista senza l’imprevedibilità del tempo. Possono sentirsi come in uno spazio aperto ma anche chiuso allo stesso tempo. Ogni parapetto è vetrato, il che elimina tutte le parti che influenzano il campo visivo “.

Bravo 75 ha un profilo rigoroso specificato da una linea di galleggiamento massimizzata e una prua quasi verticale. Nel frattempo la sovrastruttura è sportiva e relativamente bassa per rendere il superyacht più dinamico e agile. Il ponte superiore e il flybridge offrono diversi spazi per godersi il sole, così come la poppa. Gli spazi sono organizzati con lettini e sedute mobili, affacciati su una vista dell’orizzonte mozzafiato. Ogni prendisole può essere rivestito con telo ombreggiante, in tessuto. È un materiale visivamente leggero, che ricorda il mondo della vela.

Le aree sociali a bordo del Bravo 75 sono ampie e gli interni sono ariosi e luminosi grazie alle enormi finestre. La disposizione è composta da una cabina armatoriale, una cabina VIP, tre doppie e una cabina doppia, sufficiente per 12 ospiti. La maggior parte delle cabine sono situate nel primo ponte inferiore nella parte anteriore della barca per essere protette dai rumori della sala macchine. Le cabine dell’equipaggio, così come quella del comandante, sono situate nella parte anteriore della barca, nel secondo ponte inferiore, con accesso separato alle cabine ospiti. L’area dell’equipaggio è per 21 membri.

POTREBBE INTERESSARTI: Oceanic 140’ fast expedition superyacht, primo scafo in costruzione a Ostia

Per quanto riguarda la propulsione, il concept dei progettisti consiste in una tripla soluzione ibrida, con motori diesel, idrogeno ed elettrici con azipodi. Inoltre, l’idea della propulsione ibrida conferisce a Bravo 75 piena versatilità per essere silenzioso, efficiente ed ecologico. Inoltre il megayacht avrà la possibilità di fare rifornimento in qualsiasi area del mondo, nel caso in cui non ci sia alimentazione elettrica o idrogeno disponibile.

BYD Group ha presentato il nuovo concept Bravo 75: tripla propulsione ibrida

“Sono stato ispirato dall’evoluzione dell’architettura in generale”, ha spiegato Tià Simó. “Sempre di più, gli architetti devono dare un aspetto più trasparente ai loro concetti. Permettiamo ai clienti di avere sempre una visione esterna o semplicemente di essere collegati alla natura. Il processo di progettazione si è concentrato esclusivamente sulla visione esterna del cliente dell’ambiente circostante, come gli yacht a vela “.

Bravo Yacht Design Group o BYD Group (precedentemente noto come Barcelona Yacht Design Group) è stato fondato nel 2004 ed è gestito da Tià Simó e Raúl Gonzalo. Con sede negli hub nautici spagnoli di Barcellona e Palma di Maiorca, offre un servizio completo di progettazione e architettura navale per nuove costruzioni e refit, lavorando in collaborazione con costruttori di yacht o direttamente con gli stessi proprietari di yacht.

BYD Group ha una rete internazionale di partner e, dopo quasi due decenni di attività in continua espansione, si è davvero guadagnata un posto di fiducia nella comunità dello yachting. Funziona su tutta la gamma di imbarcazioni, dalle piccole imbarcazioni ai superyacht, sia yacht a vela che a motore, e vanta numerosi premi internazionali al suo nome.

Con 20 e 30 anni di esperienza nella progettazione, sviluppo, ingegneria e refitting di yacht, Simó e Gonzalo hanno studiato architettura navale presso la rinomata Southampton University e Southampton Solent University. Il loro team comprende architetti navali, ingegneri strutturali, idrodinamici, designer di esterni e interni, che sono alunni delle principali istituzioni di design europee, come la Southampton University & Institute, l’Università di Coventry, la scuola di design ELISAVA e rinomate scuole italiane per l’interior design. BYD Group è membro di ANEN (Associazione Nautica Spagnola) e RINA (Istituto Reale di Architetti Navali).

LEGGI ANCHE: Nuovo Ferretti Yachts 500: navigare Just Like Home

BYD Group considera la sua flotta come una parte della famiglia a lungo termine. Grazie all’ampio bagaglio di competenze interno dell’azienda e agli investimenti nelle più sofisticate tecnologie di progettazione disponibili, è in grado di supportare uno yacht attraverso il suo intero ciclo di vita, dai primi disegni concettuali con i clienti, fasi di costruzione e consegna alla manutenzione annuale, periodica refit e aggiornamenti su vasta scala. Ad esempio, BYD Group utilizza una scansione laser 3D unica. Offre l’opportunità di avere le informazioni geometriche digitali dettagliate di una barca. Aiuta a sviluppare e ottimizzare progetti di refitting, eseguire test di stabilità, valutare yacht da regata e così via.

BYD Group ha presentato il nuovo concept Bravo 75: tripla propulsione ibrida





Source link

Altri articoli dell'impresa

un 37 mt Class e un 67 mt Custom

In una conferenza stampa virtuale, il 2 dicembre, Benetti ha presentato due nuovi prodotti: il Motopanfilo 37M della categoria Class, e FB284, nuovo megayacht Custom