Fiumicino, dal dragaggio del Tevere la sabbia per rinforzare la costa


Grazie al prossimo dragaggio del Tevere, previsto da Febbraio, a Fiumara Grande, la sabbia rimossa potrebbe essere utilizzata per rinforzare tratti di costa colpiti dall’erosione.

Lo ha reso noto il sindaco di Fiumicino Montino dopo la riunione oggi in videoconferenza con l’Assessorato ai Lavori pubblici e Tutela del territorio guidato da Mauro Alessandri e i suoi tecnici, che ha affrontato anche il tema dell’erosione, in particolare del rafforzamento della scogliera a Passo della Sentinella, il dragaggio di Fiumara Grande e la prosecuzione della rimozione dei relitti navali sul fiume Tevere.

Dal dragaggio del Tevere la sabbia per le spiagge

Sul dragaggio del Tevere a Fiumara grande, i cui lavori sono in fase avanzata, Montino ha detto che sono terminati i sondaggi e sono in corso le analisi chimiche delle sabbie per “capire se possono essere utilizzate per il ripascimento. Si stima la possibilità di ricavare dal dragaggio 70 mila metri cubi di sabbia che, a seconda dell’esito delle analisi, come Comune potremmo riutilizzare nei tratti di litorale che necessitino un rinforzo a causa dell’erosione.”

”Ci siamo anche offerti di mettere a disposizione un luogo per lo stoccaggio di queste sabbie. Se tutto procederà senza intoppi, per febbraio 2021 dovrebbero iniziare i lavori di dragaggio e terminare nel mese di maggio”.

“Per quanto riguarda il rinfoltimento delle scogliere a Passo della Sentinella – prosegue – e i lavori per combattere l’erosione a Fregene, la prossima settimana effettueremo con l’assessore Alessandri un sopralluogo nella zona del vecchio faro per vedere qual è lo stato di sicurezza di quell’area e di quella destinata al porto e la possibilità del posizionamento di nuovi sassi per rafforzare la scogliera. “

”Discuteremo anche dell’intervento per prolungare la barriera già esistente a protezione delle spiagge di Fregene sud“.

“Altro grande risultato – conclude Montino – riguarda la rimozione delle imbarcazioni affondate nel fiume Tevere. Venerdì 30 ottobre partirà il nuovo cantiere della Regione che porterà in breve tempo alla rimozione di ben cinque relitti individuati dalla Capitaneria di Porto. “

LEGGI ANCHE: Dopo la tellina anche il cannolicchio di Fiumicino iscritto nel registro De.c.o.

”Anche su questo cantiere farò un sopralluogo insieme all’assessore Alessandri del comune di Fiumicino”.





Source link

Altri articoli dell'impresa