Genova, procede bene la costruzione del nuovo Tankoa 50m S501Hybrid


Mentre la consegna del nuovo Tankoa 50m S501Hybrid, ovvero il  50 metri M/Y Olokun (S501 scafo #3) è programmata alla fine di novembre e la costruzione della sua sister ship ibrida interamente in alluminio procede a pieno regime (S501 scafo #4), il cantiere genovese progetta di ampliare la produzione.

L’S501Hybrid, in costruzione on spec, è il 4° esemplare della serie di 50 metri disegnata da Francesco Paszkowski. Attualmente la sua realizzazione è completa al 40%, con scafo e sovrastruttura completati e assemblati, mentre i preparativi per l’allestimento sono stati avviati ed è in corso l’installazione dei motori principali. La consegna è prevista alla fine del 2021.

Questo yacht è costruito basandosi sull’esperienza di Bintador, ma questa volta la propulsione ibrida è stata sviluppata da MAN insieme a Siemens e, una volta montata, assicurerà tre modalità di navigazione: diesel-tradizionale, diesel-elettrica e full-electric.

Tutto secondo i piani, la costruzione del Tankoa 50m S501Hybrid

Tankoa sta anche progettando di espandere la capacità produttiva nel corso dei prossimi 3-4 anni tramite l’acquisizione di una struttura adiacente al suo attuale cantiere di Genova o in un’altra zona tra Liguria e Toscana.

“Ci stiamo preparando per far crescere l’azienda in modo sostenibile per ottimizzare i costi operativi e aumentare la nostra quota di mercato”, spiega Vincenzo Poerio, CEO di Tankoa. “Ovviamente, fare buon business significa ripartire le spese fisse generali su tre o più progetti da costruire ogni anno, invece di uno o due. Rimarremo un cantiere boutique semmai ancora più flessibile quando si parla di customizzazione; un tratto distintivo di Tankoa specialmente in un momento nel quale altri marchi hanno intrapreso strade diverse e iniziano a fare resistenza di fronte alle richieste di modifiche dei clienti”.

Il nuovo business plan raddoppierà essenzialmente la produzione attuale ed è basato su un modello 4+2, secondo il quale nello stesso momento quattro yacht sono in allestimento e due nuovi progetti in costruzione. Tankoa sta anche rinnovando il suo management, con la nomina di Claudio Corvino a Sales & Business Development Manager per i mercati delle Americhe e Asia Pacific. Claudio ha accumulato una grande esperienza commerciale nel mondo dello yachting: ha lavorato con Oyster, Admiral e più recentemente con Benetti.

Anche la flotta Tankoa è destinata a crescere. Il cantiere ha già annunciato che sta lavorando sul modello T450, un 45 metri full displacement disegnato da Giorgio M. Cassetta, ma Vincenzo Poerio non esclude la costruzione di yacht più piccoli così da facilitare la crescita produttiva. Con due yacht di 70 metri e tre 50 metri già consegnati, il cantiere si concentrerà sul segmento di mercato di yacht custom da 45 a 70 metri.

LEGGI ANCHE: Tankoa Yachts vara il nuovo 50m MY Olokun totalmente in alluminio

“Ultimo ma non ultimo, abbiamo l’intenzione di continuare a costruire on spec”, conclude Poerio. “Oggi i clienti non vogliono aspettare fino a tre anni per la consegna del loro nuovo yacht. Iniziare lo scafo e la sovrastruttura on spec significa poter ridurre il tempo di consegna di almeno 12 mesi, ma anche di semplificare i programmi di produzione per utilizzare al meglio le nostre risorse”.





Source link

Altri articoli dell'impresa