I Paladini del Mare a Ostia raccolgono rifiuti sulle spiagge


A Ostia i Paladini del mare raccolgono rifiuti sulle spiagge. Circa 150 pezzi recuperati tra scatole di polistirolo, bastoncini dei lecca lecca, tappi, pezzi di plastica rotta, bottiglie di vetro, mozziconi di sigarette, buste e cotton fioc. Ma ci sono anche mattonelle, assorbenti, reti da pesca, mascherine e scontrini.

E’ il bilancio della mattinata di mobilitazione ad Ostia per la raccolta di rifiuti in mare che ha visto in campo canoisti e volontari.

Un’iniziativa nell’ambito della tre giorni di eventi, tra sport e rispetto per l’ambiente, in corso presso la Lega Navale dove si sta svolgendo la “Allwave Cup Ocean Race – Campionato italiano di canoa”.

A Ostia i paladini del mare a tutela del Litorale romano

Un centinaio di atleti provenienti da ogni parte d’Italia si contenderanno il titolo nello specchio d’acqua tra Ostia e Pomezia. Una competizione preceduta ieri da una raccolta di rifiuti in mare, a confermare la natura assolutamente ecologista di questo sport, ed oggi rafforzata da I Paladini del mare che, tramite la collaborazione di tanti giovani, ha dato il via ad una raccolta di materiali inquinanti sia nello specchio di mare davanti al litorale di Ostia che nel Canale dei Pescatori di Ostia.

Una sorta di evento pilota, poi la manifestazione si allargherà a tutte le Sezioni della Lega Navale in giro per l’Italia anche allo scopo di arrivare a produrre una mappatura dell’inquinamento dei litorali attraverso la raccolta di plastica e di altri inquinanti.”Siamo felicissimi per l’entusiasmo che ruota intorno alle nostre manifestazioni. Anche stavolta l’evento e’ stato partecipatissimo. La cosa più bella di tutte pero’ e’ sapere che alla fine di questo fine settimana, almeno questo pezzetto di mare, sara’ un po’ più pulito”, ha detto Carola De Fazio Presidente della Lega Navale Sezione di Ostia.

LEGGI ANCHE: Oltre sette tonnellate di rifiuti raccolte sulle spiagge italiane a settembre

“Promuoviamo queste iniziative spesso e in ogni parte d’Italia. Anche stavolta i rifiuti che abbiamo visto in mare sono stati tanti. In altre zone ne troviamo anche molti di più. Il lato positivo e’ che sempre più sportivi e cittadini comuni si mostrano sensibili al tema e ci sostengono nelle nostre iniziative”, ha dichiarato Nicola Di Battista, presidente della Fondazione Care The Ocean. La manifestazione I paladini del mare è stata realizzata con la Capitaneria di porto di Roma insieme alle Associazioni Italia in Canoa, Marevivo, Care the Oceans, The Conservation Project International, la Scuola Italiana Cani Salvataggio, e con il patrocinio della Fondazione Univerde.





Source link

Altri articoli dell'impresa

“forme di ristoro per turismo”

Assoturismo, Confturismo e Federturismo: “subito adeguate forme di ristoro dopo la chiusura di alcune tipologie di attività, nuove limitazioni all’esercizio di altre e indicazioni di