Intervista a Diego Bosoni, di Lunae Bosoni, su Wine Soundtrack


Di Saula Giusto

Ecco la mia intervista a Diego Bosoni che, insieme al papà ed al resto della sua famiglia, conduce la bella azienda ligure Lunae Bosoni, ora online e scaricabile come podcast su Wine Soundtrack:

https://www.winesoundtrack.com/it/podcast/cantina-lunae

Diego è l’erede di una tradizione antica, contadina e familiare e ne rappresenta un nuovo ed giovane apporto, capace d’innovare, mantenendo il pieno rispetto del passato di questa bella realtà. Una grande responsabilità, che Diego vive con impegno, ma anche passione ed entusiasmo.

Una famiglia di origini contadine

La storia

L’azienda nasce tra le Alpi Apuane e il Mar Ligure, nell’ultimo lembo della Liguria di Levante. Luoghi legati alla storia di Luni, antico porto Etrusco e Greco, consacrato alla dea Selene dai greci (Luna per i latini), in cui la prima colonia, proprio chiamata Luna, fu fondata dai Romani nel 177 A.C. e dove, già a quei tempi, già si produceva vino di grande qualità.

Ispirato da questa storia millenaria, in cui affondano le radici della viticoltura di questa zona, nel 1966 Paolo Bosoni, il papà di Diego, alla quarta generazione di una famiglia contadina, intraprende il proprio percorso enologico, proseguendo la tradizione di famiglia e dando vita a Lunae. Un progetto improntato, sin dall’inizio, alla valorizzazione e rispetto del propria terra.

I vigneti
I vigneti

L’azienda

Cantine Lunae ha sede in Castelnuovo Magra (La Spezia) ed esprime in toto le caratteristiche uniche di un territorio: i Colli di Luni. Oggi si estende per 45 ettari di vigneto di proprietà, 10 di questi condotti in biologico (una conversione in cui Diego è fervente fautore), e collabora con 120 vignaioli locali conferenti che contribuiscono, con le loro piccole produzioni di uva, alla conservazione di quel carattere tradizionale, che sta alla base della produzione dei vini dell’azienda.

Il rispetto della natura

In vigna è bandito l’uso di pesticidi e diserbanti, si usano solo concimi naturali. Anche nelle pratiche di cantina l’intervento umano è ridotto al minimo (ad esempio nell’utilizzo di solfiti), al fine di rispettare al massimo e conservare quelle qualità che l’uva naturalmente riceve nel vigneto, in cui viene raccolta con cura, manualmente, in piccole cassette.

I vini

Produzione

Produrre vini da vitigni autoctoni quali Vermentino in primis, poi Albarola, Massareta e Pollera Nera, con tecniche tradizionali, rispettose di terra e natura, costituisce il principio cardine di quest’azienda.

La produzione spazia dal tipico Vermentino, emblema dell’azienda, agli altri vini bianchi come Fior di Luna e Onda di Luna, ai vini rossi come Circus, Auxo e Niccolò V, per passare poi ai grandi Cru come Horae e Cavagnino, fino al Rosato e ai distillati come la grappa di Vermentino.La produzione si attesta sulle 450.000 bottiglie l’anno circa. L’azienda produce anche un Olio Extra Vergine, ottenuto dalla spremitura delle olive raccolte negli oliveti di famiglia.

Ca’ Lunae ed il museo

Dal 2004 Cantine Lunae ha creato Ca’ Lunae, un antico e suggestivo complesso rurale restaurato, ora adibito a “Centro per la valorizzazione e cultura del vino”, al cui interno si trova il Museo della cultura materiale del vino, diviso in 5 sale che rappresentano la terra, la vendemmia, l’artigiano, la cantina e la bottiglia. Completano la struttura l’enoteca, le sale degustazione e l’antica liquoreria Essentiae Lunae.

Per maggiori info: https://cantinelunae.com/

Buon ascolto!





Collegamento articolo

Altri articoli dell'impresa