Migrazione nel Mediterraneo, un progetto per il parco dell’Asinara


Migrazione nel Mediterraneo, un progetto per il parco dell’Asinara organizzato dall’Ente del Parco Nazionale in diretta web, nel sito e nei canali social del Parco, si terrà venerdì prossimo 30 ottobre alle ore 17.

Il titolo dell’evento è “Arte e scienza nella migrazione intorno al Mediterraneo” ed è l’occasione per presentare il Progetto Overlap nato da una partnership tra il Parco dell’Asinara, le Università di Sassari e Cagliari e l’Associazione senza confine di pelle.

Migrazione nel Mediterraneo, un nuovo progetto

Il Progetto internazionale nasce dall’osservazione della coincidenza tra le rotte degli uccelli e i flussi migratori degli uomini e si struttura sostanzialmente in workshop multidisciplinari di studio e di analisi che si svolgono annualmente presso il Parco Nazionale dell’Asinara.

Protagonisti danzatori, performer, ricercatori scientifici e studiosi, e dei giovani beneficiari selezionati in base ad una call internazionale. Il lavoro, che si svolge in gran parte open air, interessa le aree di Fornelli e Tumbarino, e da Cala Reale a Cala d’Oliva, e in diversi momenti della giornata, consente di approfondire i fenomeni biologici, economici e sociali della migrazione animale e umana.

Dopo le introduzioni del Commissario e del Direttore del Parco Gabriela Scanu e Vittorio Gazale, il progetto verrà presentato da Valentina Solinas e Dario La Stella, psicologi e coreografi, mentre gli interventi tecnici vedranno la partecipazione di Silvia Serreli, docente del Dipartimento di Architettura, Design e Urbanistica dell’Università di Sassari, Danilo Pisu dell’Osservatorio faunistico del Parco dell’Asinara e Raffaele Cattedra geografo dell’Università di Cagliari.

LEGGI ANCHE: Al largo dell’Asinara avvistata un’altra balenottera comune

Nel corso delle attività vengono realizzate diverse osservazioni e elaborazioni tecniche, performance artistiche, dalle danze, alle fotografie, ai video documentari, che verranno presentati nel corso dell’incontro web.





Source link

Altri articoli dell'impresa