Ortopedico specialista ginocchio: chi è e cosa fa


L’ortopedico specialista ginocchio è la sola persona a cui affidarsi in presenza di patologie o lesioni all’articolazione del ginocchio. Vediamo nello specifico di cosa si occupa.

L’articolazione del ginocchio è tra le più resistenti del corpo umano ma è anche quella soggetta alle maggiori sollecitazioni. Per questo motivo il rischio di lesioni o malattie è piuttosto elevato.

L’anatomia del ginocchio è composta da:

  • 4 ossa:
    • Femore, l’osso più lungo del corpo, situato nella coscia
    • Tibia, nella parte inferiore della gamba
    • Perone, lateralmente alla tibia
    • Rotula, situata davanti al femore e alla tibia.
  • Legamenti: strutture fibrose che uniscono il femore e la tibia al centro (legamenti crociati anteriore e posteriore) e nella parte esterna e interna (legamenti collaterali mediale e laterale)
  • Menischi: sono due strutture cartilaginee, uno mediano e uno laterale, che fungono da ammortizzatori alle sollecitazioni a cui è continuamente sottoposta l’articolazione del ginocchio. Sono situati tra il femore e la tibia per ridurre l’attrito tra i due durante il movimento.
  • Muscoli: sono due, il quadricipite nella parte anteriore e il bicipite femorale nella parte posteriore. Garantiscono stabilità, sostegno e impulso al movimento.

Ciascuna di queste componenti del ginocchio è a rischio di lesioni o patologie. I sintomi solitamente sono: dolore, gonfiare e ridotta mobilità.

L’ortopedico specialista ginocchio è il solo in grado di diagnosticare e curare i problemi e le malattie che possono interessare il complesso sistema che compone l’articolazione del ginocchio. Rivolgersi a un ortopedico specialista ginocchio è la scelta più adeguata quando ci si deve sottoporre a un controllo diagnostico poiché è un medico che si è specializzato nello studio delle tecniche chirurgiche per il trattamento di lesioni, fratture e patologie del ginocchio. Attraverso un controllo specifico è in grado di rilevare l’origine del dolore e della limitazione fisica e di programmare un’azione terapeutica su misura.

Ortopedico specialista ginocchio: le fasi della diagnosi

La visita presso l’ortopedico specialista del ginocchio prevede un iter diagnostico che comincia con l’anamnesi, ossia l’analisi dei sintomi basata sui racconti del paziente, prosegue con un esame obiettivo per verificare la capacità di movimento dell’articolazione e, attraverso la palpazione, individuare la zona in cui si concentra il dolore. Già con questo primo controllo l’ortopedico specialista ginocchio è in grado di individuare le cause del dolore e l’entità del problema.

Gli esami di diagnostica per immagini consentono di disporre di informazioni più dettagliate per individuare il trattamento più consono nei casi di patologie al ginocchio, ma sono anche gli unici in grado di fornire precise indicazioni nei casi di fratture o lesioni all’articolazione del ginocchio.

Se, nonostante gli esami, l’ortopedico specialista ginocchio ha ancora dei dubbi si procede con l’artroscopia, un intervento di chirurgia mininvasiva che consente di esplorare l’articolazione dall’interno.

Ortopedico specialista ginocchio: quali infortuni e patologie cura

ortopedico specialista ginocchio

 

È una patologia molto frequente e diffusa. La cartilagine che riveste la superficie inferiore del femore e la superficie superiore della tibia tende ad usurarsi a causa dell’età avanzata, di traumi ripetuti o di squilibri posturali e conformazione ossea.

Il compito dell’ortopedico specialista ginocchio è diagnosticare l’origine del problema e scegliere il percorso terapeutico più adeguato. Solitamente, nei casi di artrosi lieve e per pazienti più giovani si preferisce usare tecniche chirurgiche mininvasive, come l’artroscopia, che consente di ripulire e riparare le cartilagini del ginocchio. Se la patologia è già in stadio avanzato l’unica soluzione è l’intervento di protesi al ginocchio.

L’impianto di una protesi ginocchio rappresenta la soluzione definitiva per risolvere diverse patologie invalidanti, come la gonartrosi. L’ortopedico specialista ginocchio sostituisce le parti danneggiate dell’articolazione con una protesi composta da elementi metallici e uno spessore in polietilene che ne facilita la scorrevolezza. La protesi ginocchio può essere monocompartimentale, quando l’artrosi interessa solo uno dei tre segmenti ossei del ginocchio o totale, quando invece l’artrosi si è estesa ormai a tutta l’articolazione.

 

  • Lesioni al legamento Crociato Anteriore e Posteriore

lesione crociato anteriore sci - paolo lucci ortopedico specialista ginocchio

È molto frequente nei soggetti che praticano sport che sollecitano e sovraccaricano l’articolazione come il calcio, lo sci, il volley o il basket ma anche in seguito a incidenti stradali. Nella scelta tra il percorso conservativo o chirurgico, l’ortopedico specialista del ginocchio deve tener conto di numerosi elementi come: l’età del paziente, l’entità della lesione, la presenza o meno di lesioni associate a carico dei menischi, dei legamenti collaterali e della cartilagine. Le tecniche chirurgiche utilizzate dall’ortopedico specialista ginocchio consistono in una ricostruzione del legamento attraverso un trapianto autologo, prelevando il tessuto dallo stesso paziente, o un trapianto omologo, cioè la ricostruzione con il tessuto tendineo di un donatore.

La rotula è l’osso che facilita l’estensione della gamba, aiutata dai muscoli del quadricipite e dalla tensione di due legamenti (tendine quadricipitale e tendine rotuleo) che fungono da leva e aiutano la rotula a mantenere la corretta posizione. Quando la rotula si lussa, scivola dalla sua normale posizione e può strappare i legamenti che la bloccano. In questo caso l’ortopedico specialista ginocchio attraverso un intervento chirurgico provvede alla ricostruzione dei legamenti danneggiati. È un’operazione molto delicata perché solo ricreando perfettamente l’anatomia del legamento è possibile ripristinare la sua funzione di stabilizzazione della rotula.

La frattura della rotula ha origine traumatica. In questi casi la radiografia è essenziale perché la frattura può essere trasversale, ossia una frattura che si muove orizzontalmente sull’osso; comminuta ovvero quando l’osso si spezza in tante piccole parti, con un punto centrale da cui si irradiano le fratture; longitudinale, molto più rara, la frattura si muove parallela all’asse longitudinale dell’osso. Inoltre la frattura può essere composta, quando i frammenti ossei continuano a toccarsi, o scomposta quando invece questo contatto non c’è.

L’ortopedico specialista ginocchio interviene chirurgicamente solo se le fratture sono comminute e scomposte. In tutti gli altri casi può bastare l’ingessatura dell’arto.

  • Frattura di tibia e perone

Queste fratture interessano pazienti che hanno subito un incedente stradale oppure un trauma durante la pratica sportiva. La frattura di tibia e perone può essere semplice, quando si spezza solo una parte dell’osso; scomposta quando i due segmenti d’osso si spostano e non sono più allineate o senza spostamento quando invece rimangono sullo stesso asse; comminuta se l’osso si spezza in più frammenti; esposta, quando l’osso si rompe e attraversa la pelle.

L’ortopedico specialista ginocchio sceglierà il tipo d’intervento in base al tipo di frattura e alla gravità. Solitamente si opta per un trattamento conservativo nei casi di frattura semplice, quindi viene applicata l’ingessatura. In tutti gli altri casi è necessario l’intervento chirurgico dell’ortopedico specialista ginocchio il quale provvede a riposizionare i due segmenti ossei o, nei casi di fratture comminute o esposte, ad avvalersi di placche e viti per tenere insieme i frammenti ossei.

  • Frattura del piatto tibiale

Il piatto tibiale è la superficie piatta che riveste l’estremità prossimale della tibia. Il piatto tibiale mediale e quello laterale includono e accolgono nella cosiddetta area intercondiloidea, il legamento crociato anteriore, il legamento crociato posteriore e i due menischi. È dunque uno degli elementi costitutivi fondamentali dell’articolazione del ginocchio e la sua frattura è molto dolorosa e invalidante. L’ortopedico specialista ginocchio sceglie il trattamento conservativo, quindi l’ingessatura, solo quando la frattura è molto lieve. Se invece la frattura è grave e sono state intaccate anche regioni prossimali al piatto tibiale, come il legamento crociato anteriore, l’ortopedico specialista ginocchio dovrà intervenire chirurgicamente fissando, internamente o esternamente, il piatto tibiale.

  • Frattura bimalleolare e trimalleolare

In questo caso la frattura interesserà i malleoli della caviglia, ossia quelle sporgenze ossee che abbiamo sul lato interno della caviglia (malleolo tibiale o mediale poiché appartiene all’estremità distale della tibia), e sul lato esterno (malleolo peroneale o malleolo laterale poiché appartiene all’estremità distale del perone). La frattura può essere bimalleolare quando interessa contemporaneamente il malleolo tibiale e quello peroneale; trimalleolare quando la frattura interessa non solo i due malleoli ma anche la parte posteriore dell’estremità distale della tibia. L’ortopedico specialista ginocchio dovrà intervenire chirurgicamente su entrambi i tipi di frattura.

Perché rivolgersi al Dott. Paolo Lucci, ortopedico specialista ginocchio a Roma

Le patologie e gli infortuni che possono interessare l’articolazione del ginocchio sono così importanti che solo un ortopedico specialista ginocchio è in grado di rendersi conto della gravità del problema e individuare il tipo d’intervento più adeguato.

Inoltre, gli interventi che interessano l’articolazione del ginocchio sono, a volte, molto invasivi, per cui anche nella fase della riabilitazione, l’ortopedico specialista del ginocchio ha un ruolo fondamentale nella scelta del tipo di terapia fisica a cui sottoporre il paziente e sul controllo periodico per monitorarne la guarigione.

Il Dott. Paolo Lucci è un ortopedico specialista ginocchio con una pluriennale esperienza nella chirurgia protesica e negli interventi sulle lesioni da traumi. Utilizza le tecniche chirurgiche più innovative ed efficaci in grado di garantire alti livelli performativi e ridurre drasticamente la degenza del paziente.

I 2500 pazienti che ogni anno sono seguiti dal Dott. Paolo Lucci, testimoniano la sua competenza e professionalità come ortopedico specialista ginocchio e traumatologo dell’arto inferiore. A solo pochi giorni dall’intervento, i pazienti possono di nuovo camminare e ricevere assistenza fino alla completa guarigione.

È possibile richiedere un appuntamento alla segretaria, cliccando qui. Per una visita ortopedica del ginocchio col Dott. Paolo Lucci il paziente deve portare con sé solo i referti di eventuali indagini strumentali prescritte in precedenza.

ortopedico specialista ginocchio

Dove trovare il Dott. Paolo Lucci, ortopedico specialista ginocchio

Il Dott. Paolo Lucci, ortopedico specialista ginocchio, visita ed opera alla Salvator Mundi International Hospital, all’Ospedale Israelitico e allo studio fisioterapico Fisio Plus Roma, in via Donatello (zona Flaminio).

Se senti dolore intenso e irrigidimento articolare nella zona del ginocchio, ricorri a una consulenza specialistica. Contattaci qui per richiedere un appuntamento.





Source link

Altri articoli dell'impresa

Coxartrosi: sintomi, cause e terapia

La coxartrosi, o artrosi dell’anca, è una patologia degenerativa di usura della cartilagine dell’articolazione coxofemorale. L’anca è l’articolazione più grande del corpo umano ed è