Porto Cervo, tutto pronto per la Audi Sailing Champions League Final


Al via domani la Audi SAILING Champions League Final, 27 team in rappresentanza di 13 nazioni si ritroveranno a Porto Cervo per la tappa finale del circuito. L’evento, organizzato dallo Yacht Club Costa Smeralda con il supporto del partner istituzionale Audi e della One Ocean Foundation in veste di main partner, è in calendario fino a domenica 18 ottobre.

La manifestazione si svolgerà nel rispetto di tutte le normative anti Covid-19 e del protocollo FIV, assicurando la massima sicurezza ai velisti partecipanti e staff coinvolto.

Durante i quattro giorni è previsto lo svolgimento di 18 voli per un totale di 72 regate, la finalissima si disputerà tra i primi quattro classificati.

Ai nastri di partenza l’Audi Sailing Champions League Final

Ogni equipaggio incontrerà ciascuno degli altri alternandosi sulle imbarcazioni J/70 dello YCCS. La formula dell’evento è stata introdotta nel 2013 in Germania e riprende il format calcistico Tra i team partecipanti i favoriti sono quelli del Norddeutscher Regatta Verein dalla Germania, del Royal Danish Yacht Club e del Akhmat National Sailing Team dalla Russia. Iscritto alla finale anche il team italiano dell’Aeronautica Militare.

Il Commodoro dello YCCS, Michael Illbruck ha dichiarato: “Siamo felici di poter finalmente accogliere a Porto Cervo velisti provenienti da varie parti d’Europa che competeranno in questa finale della Audi SAILING Champions League. Si tratta del primo evento internazionale che organizziamo da quando è iniziata la pandemia. Non vediamo l’ora di scendere Nel programma dell’evento è stato inoltre inserito un momento di sensibilizzazione riguardo il tema della tutela del mare. Sabato 17 ottobre in Piazza Azzurra, sarà infatti presentato a tutti i regatanti lo studio che la One Ocean Foundation sta portando avanti con il CNR di Oristano legato alla qualità delle acque della Sardegna.”

LEGGI ANCHE: Sardegna, crescono i collegamenti marittimi: ecco la tratta Salerno Cagliari

“Ai regatanti presenti – conclude –  verrà illustrata anche la spedizione scientifica di Oceano Scientific (partner di OOF) che, appena partita da Monaco a bordo del maxi-catamarano conosciuto in passato come Club Med, toccherà Roma, Porto Cervo, Barcellona. Lo scopo è quello di raccogliere dati scientifici sui contaminanti presenti nel Mediterraneo e sensibilizzare le comunità locali.”





Source link

Altri articoli dell'impresa

ecco il nuovo regime di calcolo

Imponibile iva su leasing e noleggi nautici: l’agenzia delle entrate chiarisce il nuovo regime di calcolo,  Cecchi: “pur negli esigui spazi che la commissione ue