“Riva In The Movie”, ecco tutti i film dove le barche Riva hanno recitato


Ciack, si plana! con “Riva In The Movie”: Sono tanti, in oltre sessant’anni di cinema, i Riva che hanno portato emozione e bellezza nelle sale e nelle televisioni di tutto il mondo: dai kolossal più celebri ai film d’autore, ai grandi successi nazionalpopolari.

“Riva In The Movie” è il libro che racconta, attraverso foto straordinarie e recensioni tutte da leggere, le tante pellicole in cui le barche Riva hanno recitato un ruolo importante, spesso da protagonista, spesso rubando la scena a dive e divi nazionali e internazionali.

300 pagine, 39 film con locandine originali, 300 immagini di scene e backstage, 77 attrici e 110 attori: questi i numeri di un’operazione editoriale e culturale di grande interesse, concretizzatasi in un libro prezioso ed emozionante, da leggere e da guardare, che intreccia sapientemente la storia del cinema e quella della nautica moderna.

“Riva In The Movie”, tutte le curiosità del dietro le quinte

Ogni film è inoltre accompagnato anche da un “Accadde”, con gli eventi che hanno caratterizzato l’anno di uscita, e da una scheda sul modello Riva uscito in quel periodo, così da immergere il lettore nel momento storico e sociale.

Tanti i set cinematografici di rara bellezza, dalla Costa Azzurra a Venezia, dalla Costa Smeralda al Lago di Como, e ancora Ischia, Capri, il Lago Maggiore, Forte dei Marmi, Cannes e Nizza.

A bordo dei Riva, nomi del calibro di Sophia Loren, Brigitte Bardot, Clark Gable, Pierce Brosnan, Liam Neeson, George Clooney, Matt Damon, Vincent Cassel e tantissimi altri.

“Riva In The Movie” ha una trama appassionante intessuta da un filo acquamarina (il colore di ordinanza delle barche Riva), che va dal 1954, con Mambo della divina Silvana Mangano, al 2019 con Men in Black International del bel Chris Hemsworth, il Thor di Avengers.

Lo stile inconfondibile dei Riva, qui descritti e fotografati in tutto il loro splendore, ha illuminato oltre sessant’anni di cinema in ogni genere di film: dai drammatici Il Disprezzo e Il Sorpasso ai gialli di Agatha Christie, da thriller come Nikita e vari James Bond alla commedia italiana di Vacanze di Natale, Yuppies o il Paradiso all’improvviso.

POTREBBE INTERESSARTI: Il nuovo sport fly Riva 88′ Folgore: visione innovativa e stilemi della leggenda

Fino a filoni ormai tramontati come i “musicarelli”, in cui spiccano Mina e Domenico Modugno, Albano e Romina Power.

“Riva In The Movie” piacerà a chi ama il cinema – le recensioni a cura di Franco Barbolini sono ricche di curiosità e dettagli sulla lavorazione dei film – e a chi ha la passione del mito Riva, qui scintillante e fascinoso come non mai, grazie alle tante foto d’epoca e alle accurate descrizioni di ogni modello.

Dalla Presentazione, firmata dall’Avv. Alberto Galassi CEO di Ferretti Group: “La premessa doverosa, forse non facile da credere, è che in nessuno dei film di cui leggerete è stata fatta un’azione di product placement, anzi spesso veniamo a sapere della presenza di una nostra barca grazie al passaparola di qualcuno che è stato al cinema.”

“Questo – dichiara il numero uno di Ferretti Group – accade perché da 70 anni il successo del cantiere è tale che i suoi prodotti hanno smesso quasi subito di appartenere solo alla nautica e sono diventati arte, design, costume, cultura.”

“Questo libro, – continua – che spero vi piacerà come è piaciuto a me, è anche la documentazione di come sia possibile fare cultura attraverso un prodotto industriale, o artigianale nel senso più alto del termine, facendo del cantiere di Sarnico la fabbrica dei sogni per gli armatori dei cinque continenti. ”

LEGGI ANCHE: Riva 88’ Folgore: il nuovo oggetto del desiderio della nautica mondiale

“Come Ferretti Group siamo onorati di avere, da oltre vent’anni, la magnifica e terribile responsabilità di portare sempre più in alto il marchio nautico più famoso al mondo. Una grande mano ce l’ha data, nel tempo e per sempre, Carlo Riva, infondendo la sua genialità nel DNA di queste barche straordinarie. È a lui, e alla sua vita da film, che questo libro è dedicato.”





Source link

Altri articoli dell'impresa